Proposal artwork per il format 64 BARS di Johnny Marsiglia con una produzione di Stabber organizzato dalla Red Bull Music Italia in collaborazione con ESSE Magazine. Le foto presenti e adoperate sono a credito di Vic Quezada.

Link all'articolo ufficiale e video: https://www.redbull.com/it-it/64-bars-johnny-marsiglia-stabber

Ad un certo punto della traccia, c’è un concetto, anzi, una domanda molto importante che affiora: a cosa serve essere umili? «Mi riferisco soprattutto al fatto che l’umiltà oggi è vista come una debolezza. Tante volte mi sono sentito dire "Eh, Johnny, ma tu sei troppo umile…", come se essere invece spocchiosi anche nell’atteggiamento fosse una prova, per te e per gli altri, del tuo valore. Io sono me stesso, sono una persona riservata e tranquilla, mi piace parlare con le persone che incontro ai live o in giro, non mi pongo mai un gradino sopra nessuno e forse è proprio per questo che a qualcuno viene da dire che sono, boh, troppo umile. Poi sul palco magari è diverso, c’è una trasformazione almeno apparente, lì magari sembro effettivamente più spocchioso: ma è solo perché è lì che viene fuori la cosa che più ci tengo a mostrare – il mio talento».

You may also like

Back to Top